Come aprire una partita iva in Polonia

Vuoi avviare una tua attività e hai bisogno di sapere come aprire una partita iva in Polonia? Ecco le nostre informazioni.

Per svolgere un’attività commerciale individuale è necessario essere maggiorenni. 

I cittadini degli Stati membri dell’Unione europea e dello Spazio economico europeo possono avviare e svolgere un’attività imprenditoriale secondo gli stessi principi dei cittadini polacchi.

Se desideri svolgere tale attività, devi richiedere l’iscrizione al Registro centrale e alle informazione sull’attività economica (CEIDG) – un registro degli imprenditori che svolgono attività commerciali individuali (imprese individuali) in Polonia.

L’iscrizione a questo registro è richiesta anche per gli imprenditori che desiderano diventare partner di un’unione di una società di diritto civile (Spółka cywilna).

Tuttavia, se si prevede che i ricavi della propria attività commerciale saranno modesti, tale attività di piccola impresa può essere svolta senza completare alcuna procedura formale aggiuntiva: non è necessario registrarsi come imprenditore.

L’attività d’impresa non registrata è una piccola attività lucrativa svolta da persone fisiche e non deve essere iscritta al CEIDG.

Puoi svolgere attività non registrata se soddisfi tutti i requisiti seguenti:

  • i ricavi della tua attività in qualsiasi mese non superano il 50% del salario minimo (nel 2022 il salario minimo è 3010 PLN, il che significa che i tuoi ricavi mensili nel 2022 potrebbero non essere superiori a 1505 PLN)
  • sei una persona naturale
  • non svolgi attività nell’ambito di una partnership di diritto civile
  • non svolgi un’attività regolamentata, cioè un’attività che richiede permessi o licenze specifiche
  • non hai svolto attività commerciale negli ultimi 60 mesi.

Nota bene! Non è necessario iscrivere nel registro degli imprenditori:

  • attività agrituristica condotta da agricoltori
  • produzione di vino da parte dei contadini
  • commercio al dettaglio agricolo.

Seleziona un nome per la tua attività

Al momento della registrazione come imprenditore nel CEIDG, è necessario indicare il nome con cui opererai. Il nome deve contenere almeno il tuo nome e cognome nel caso nominativo, ad esempio – Mario Rossi.

L’ordine delle parole è importante qui: inserisci prima il tuo nome e poi il tuo cognome .

Puoi aggiungere altri elementi al tuo nome e cognome per indicare il tuo profilo aziendale (es. Mario Rossi Servizi Informatici) o la tua posizione. Puoi anche aggiungere uno pseudonimo o qualsiasi espressione a tua scelta.

Nota bene! Una persona fisica può avere una sola voce nel CEIDG . Potresti non avere più attività commerciali registrate a tuo nome, tuttavia, puoi condurre vari tipi di attività commerciali in un’unica voce.

Decidi l’indirizzo registrato della tua attività

Puoi svolgere la tua attività commerciale in una o più località :

  • puoi indicare un indirizzo per il servizio, ovvero un indirizzo dove raccogliere tutta la corrispondenza relativa alla tua attività commerciale
  • puoi indicare la tua sede fissa di affari – se svolgi la tua attività commerciale in una sede fissa
  • puoi indicare eventuali sedi fisse aggiuntive dove operi – se oltre alla sede fissa di affari hai anche uffici locali, filiali, magazzini o punti dove accetti ordini.

Nota bene! Puoi anche selezionare la risposta “nessuna sede di attività fissa” se non svolgi la tua attività commerciale in una sede fissa.

Nota bene! È necessario detenere un titolo legale su qualsiasi proprietà immobiliare registrata come sede di attività nel CEIDG . Un titolo legale su una proprietà immobiliare può includere:

  • titolo di proprietà (o comproprietà) di un immobile o di un appartamento
  • il diritto di usufrutto perpetuo sui terreni, unitamente al titolo di proprietà sugli immobili
  • diritto di proprietà cooperativa su un appartamento
  • contratto di locazione
  • noleggio
  • prestito per l’uso.

Leggi di più su una sede di attività .

Seleziona il codice che indica la tipologia della tua attività commerciale (PKD)

Qualsiasi imprenditore che registri una società deve classificare tale attività commerciale in un codice specifico nella classificazione polacca delle attività commerciali (PKD), ovvero selezionare un codice PKD .

I codici sono usati nelle statistiche pubbliche ma sono importanti anche per ragioni pratiche. Ad esempio, alcuni codici sono relativi a specifiche forme di tassazione, all’utilizzo obbligatorio del registratore di cassa fiscale o alla partita IVA.

Leggi come selezionare il codice PKD o usa lo strumento di ricerca per i codici PKD .

Verifica se hai bisogno di una licenza

Come principio generale, gli imprenditori possono operare liberamente. Ciò significa che non è necessario ottenere alcun consenso per svolgere un determinato tipo di attività.

Tuttavia, per alcuni tipi di attività commerciali è necessario disporre di qualifiche professionali specifiche, attrezzature o locali specifici. Inoltre, alcuni tipi di attività commerciali possono essere condotti solo dopo aver ottenuto un permesso da un ente pubblico competente.

In questi casi, dovrai richiedere una licenza, un permesso o un’iscrizione nel registro delle attività regolamentate. Devi richiederli dopo aver registrato la tua attività.

Maggiori informazioni sull’attività regolamentata .

Scegli il modulo di tassazione

Quando svolgi un’attività commerciale individuale (come ditta individuale), sei un contribuente dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (PIT) .

Esistono tre forme di tassazione sul reddito per l’attività commerciale:

  • secondo regole generali, in base a una scala fiscale (aliquote 17% e 32%)
  • imposta forfettaria (aliquota del 19%)
  • imposta forfettaria sulle entrate registrate.

La scala fiscale è la forma di tassazione di base per i redditi da attività commerciale. Ciò significa che se non si seleziona una diversa forma di tassazione, si pagherà l’imposta sul reddito calcolata secondo le regole generali.

Nel caso della scala fiscale e dell’imposta forfettaria l’imposta è calcolata in base al reddito, mentre nel caso dell’imposta forfettaria sui redditi di capitale l’imposta è calcolata in base ai ricavi percepiti.

Nota bene! Non sempre è possibile scegliere l’imposta forfettaria sui redditi registrati, in quanto alcune tipologie di attività imprenditoriali sono escluse da questa forma di tassazione.

Scopri come scegliere la migliore forma di tassazione per la tua attività .

Verifica se devi pagare l’IVA

L’IVA è un’imposta riscossa in ogni fase degli scambi di beni o servizi. Il suo valore viene aggiunto ad ogni transazione.

L’IVA viene pagata indipendentemente dall’imposta sul reddito delle persone fisiche (PIT) e indipendentemente da come si paga l’imposta – secondo regole generali, sulla base della scala fiscale, in modo forfettario, come imposta forfettaria sul reddito registrato o sulla base di un’imposta carta.

Come regola generale, tutti gli imprenditori devono registrarsi per partita IVA . Tuttavia, non è necessario registrarsi per la partita IVA se:

  • le tue vendite annuali non superano i 200.000 PLN
  • vendi solo beni e servizi esenti da IVA.

Per registrarsi per la partita IVA, inviare un modulo IVA-R. Il modulo deve essere presentato entro e non oltre il giorno precedente il giorno in cui si inizia a vendere beni o servizi soggetti ad IVA. Se possiedi già un NIP (Tax Identification Number), puoi inviare il modulo quando fai domanda per una voce in CEIDG.

Scegli una di queste due opzioni:

  • registrazione come contribuente attivo
  • registrazione come contribuente esentato – allora puoi presentare il modulo IVA-R ma non è obbligatorio.

Leggi quando il pagamento dell’IVA non è richiesto .

Decidi come desideri mantenere i tuoi conti e scegli un conto bancario

Registri e libri contabili

Gli imprenditori devono tenere i libri contabili, comprese le fatture, le bollette e i registri. Ciò non riguarda solo quegli imprenditori che hanno scelto di pagare l’imposta sulla base della carta fiscale: tale documentazione non è necessaria nel loro caso, poiché l’importo dell’imposta per un determinato anno fiscale è calcolato dal capo dell’ufficio delle imposte competente.

Altri imprenditori possono tenere i loro libri contabili nelle seguenti forme:

  • contabilità semplificata: un registro delle entrate e delle spese o un registro delle entrate (per l’imposta forfettaria)
  • contabilità completa – libri contabili.

Scopri di più sui moduli contabili per le imprese e verifica se è necessario registrare le tue vendite in un registratore di cassa fiscale .

Conto bancario

Ai fini della loro attività imprenditoriale, gli imprenditori possono utilizzare un conto bancario aziendale o un conto bancario privato, tuttavia, deve essere un conto bancario con un solo titolare.

Avere un conto in banca è importante in quanto non tutte le transazioni possono essere effettuate in contanti. Secondo la legge, un imprenditore non può effettuare pagamenti in contanti se:

  • una controparte dell’operazione è un altro imprenditore
  • il valore della transazione una tantum è superiore a un equivalente di 15.000 PLN, indipendentemente dal numero di pagamenti effettuati nell’ambito di tale transazione.

Se sei coinvolto in tali transazioni, devi avere un conto bancario. Inoltre, avrai bisogno di un conto corrente per pagare le tasse o gli oneri sociali – a parte i microimprenditori (ovvero le aziende che in almeno uno dei due precedenti periodi d’imposta hanno impiegato meno di 10 dipendenti e hanno avuto un fatturato netto annuo inferiore a 2 milioni di euro ) che possono versare le tasse e gli oneri sociali presso gli uffici postali.

Avrai bisogno di un conto bancario aziendale (e non del tuo conto bancario privato) se:

  • sei un contribuente IVA – nel registro dei contribuenti IVA sono pubblicati solo i numeri di conto corrente bancario aziendale, ovvero la White List dei contribuenti IVA
  • si effettuano transazioni in cui viene applicato il meccanismo di pagamento frazionato.

Nella domanda di iscrizione al CEIDG indica il numero di conto bancario che utilizzerai. Il rimborso delle tasse dall’ufficio delle imposte verrà effettuato su questo conto bancario. Se questo è il tuo conto bancario aziendale e sei un contribuente IVA, questo conto bancario verrà inserito nella White List dei contribuenti IVA.

Leggi di più su:

Leggi sui contributi previdenziali

In qualità di imprenditore, devi calcolare e versare all’istituto di previdenza sociale (ZUS) i tuoi contributi per:

  • l’assicurazione sociale, dove l’assicurazione sulla pensione di vecchiaia, l’assicurazione sull’invalidità e l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro sono obbligatorie e l’assicurazione sulla malattia è facoltativa
  • Fondo per il lavoro e Fondo di solidarietà
  • assicurazione sanitaria.

Le aziende che stanno solo iniziando la loro attività, o hanno chiuso le loro precedenti attività almeno 60 mesi prima e non prevedono di prestare servizi per il loro ex datore di lavoro per i primi 6 mesi di attività, possono usufruire di uno sgravio per le nuove società (“Ulga na start “) .

Con questo sgravio non è necessario versare contributi a:

  • previdenza sociale, ovvero la pensione di vecchiaia, l’assicurazione per l’invalidità e l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro
  • Fondo per il lavoro e Fondo di solidarietà.

Dopo 6 mesi, puoi usufruire di un altro sgravio e pagare i contributi ridotti calcolati in via preferenziale per altri 24 mesi .

Scopri di più su:

Se non hai diritto all’agevolazione, devi versare i contributi previdenziali calcolati su una base non inferiore al 60% della retribuzione media mensile prevista.

Per registrarsi con ZUS, è necessario inviare moduli speciali. Il sistema ti porrà alcune domande pertinenti e genererà quei moduli in base alle tue risposte.

In base alla tua iscrizione nel CEIDG, ZUS ti iscriverà nel registro dei contribuenti e registrerà le tue liquidazioni nel conto del pagatore. Inoltre, riceverai il tuo numero di conto di contribuzione ZUS, al tuo indirizzo di corrispondenza.

Leggi i contributi che devono essere versati da un imprenditore a ZUS .

Registra la tua azienda online

Puoi registrare la tua azienda online su Biznes.gov.pl, utilizzando un generatore di moduli di domanda online . Tutto quello che devi fare è selezionare le caselle pertinenti o inserire i dati richiesti dal generatore, e il sistema creerà la domanda per l’iscrizione al registro degli imprenditori e una domanda per ZUS / KRUS, GUS (Statistica Polonia) e il fisco ufficio.

Nota bene! Se hai un account su Biznes.gov.pl , sarai in grado di modificare i tuoi dati in CEIDG e di sospendere, riprendere o terminare la tua attività commerciale.

Per registrare la tua attività su Biznes.gov.pl, devi disporre di un profilo attendibile o di una firma elettronica qualificata.

  • Un Trusted Profile è uno strumento gratuito per i contatti con la pubblica amministrazione (uffici pubblici, ministeri, ecc.). È disponibile per chiunque abbia un PESEL n. (numero di identificazione personale) e capacità giuridica piena o limitata.

Leggi come impostare il profilo di fiducia e le possibilità che offre

  • Una firma elettronica qualificata è una firma elettronica a pagamento che ha lo stesso effetto giuridico di una firma autografa. Puoi usarlo per firmare qualsiasi documento, inclusa qualsiasi domanda da presentare a un ufficio pubblico, qualsiasi contratto con il tuo partner commerciale e offerte elettroniche su piattaforme di gara.

Scopri di più su come utilizzare una firma elettronica qualificata e dove acquistarla

Prima di iniziare la procedura di registrazione online, prepara i dati che ti verrà richiesto di presentare. Nella domanda di iscrizione al registro devono essere inserite le seguenti informazioni:

  • nome, cognome, nomi dei genitori, data e luogo di nascita
  • tipo, serie e numero di un documento di identità
  • PESEL n. (numero di identificazione personale), se sei un cittadino polacco o ti è stato assegnato un PESEL n.
  • tutte le cittadinanze che possiedi
  • il tuo indirizzo di residenza e altri indirizzi relativi all’attività commerciale che desideri avviare
  • nome dell’attività commerciale che si desidera avviare
  • nome commerciale breve
  • codici pertinenti della classificazione polacca delle attività commerciali (PKD)
  • numero di dipendenti che si intende assumere
  • data di inizio della tua attività commerciale
  • informazioni sull’essere assicurati presso l’istituto di previdenza sociale (ZUS), KRUS o qualsiasi istituto straniero
  • estremi dell’ufficio delle imposte competente per il tuo luogo di residenza.

Articoli simili